Visualizzazione post con etichetta Pillole di sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Pillole di sport. Mostra tutti i post

Storie di talenti inespressi: Mario Balotelli

Inauguriamo questa nuova rubrica parlando di uno dei talenti più cristallini degli ultimi anni ma che per vari motivi non è ancora riuscito ad esprimere tutto il proprio valore: Mario Balotelli!




Mario Barwuah è nato a Palermo il 12 Agosto 1990 da Thomas e Rose BarwuahNei primi anni della sua vita Mario è soggetto ad alcuni problemi di salute che lo costringono a sottoporsi a varie operazioni. 

I gravi, se pur contenuti, problemi di salute del piccolo Mario e le difficoltà economiche di cui è soggetta la famiglia spingono i Barwuah a richiedere l'intervento dei servizi sociali, che raccomandano l'affido familiare. Mario Barwuah diventa così Mario Balotelli e successivamente accuserà poi i Barwuah di averlo abbandonato per poi rifarsi vivi quando è diventato un calciatore famoso. 

La carriera di Mario, dopo aver giocato in serie minori, inizia nel Lumezzane in cui dopo aver giocato nelle giovanili, esordisce a quindici anni con la prima squadra in Serie C1 nell'incontro Padova-Lumezzane.




Successivamente passa all'Inter dove, dopo aver giocato nella Primavera, esordisce in Serie A in Cagliari - Inter al posto di Suazo. In nerazzurro segna 20 goal in 59 presenze ma il suo carattere difficile da gestire crea molti grattacapi a Mancini prima e Mourinho poi. 




Concluso l'anno del Triplete, in cui, si l'Inter vince tutto ma Mario si rende protagonista di alcuni gesti molto discutibili come nella semifinale di Champions League contro il Barcellona, sostituito, lancia la maglia per terra, dimostrando per altro assenza di attaccamento alla maglia. 




Viene così ceduto al Manchester City per 28 milioni di Euro e ritrova Roberto Mancini e l'inizio sembra molto promettente infatti va subito in gol nella prima presenza assoluta e delizia il pubblico con giocate e goal degni di nota. La caduta però è sempre dietro l'angolo e purtroppo anche in Inghilterra, Mario si rende protagonista di vari atteggiamenti che minano il rapporto con la dirigenza, allenatore e compagni e nel 2012 torna in Italia per giocare con la maglia del Milan.




Arriva a Milano come una star, accolto dai tifosi rossoneri e snobbato da quelli nerazzurri e l'inizio in rossonero sembra incoraggiante con la doppietta realizzata al suo esordio contro l'Udinese che fanno ben sperare per la ritrovata integrità del ragazzo ma l'oblio lo richiama inesorabile ed infatti viene squalificato per tre giornate a seguito di un'espressione ingiuriosa rivolta nei confronti dell'arbitro di porta Daniele Doveri al termine della gara Fiorentina-Milan ma nonostante questo Balotelli chiude la stagione con 12 reti in 13 presenze e permette alla squadra di qualificarsi ai preliminari di Champions. La seconda stagione di Mario al Milan si apre molto bene con la rete segnata al Psv Eindoven nei preliminari di Champions ma a parte quel gol non riesce a dare un contribuito importante alla squadra nel corso della stagione. 



Il 25 agosto 2014 Balotelli passa al Liverpool ma a parte qualche giocata non riesce a legare con i compagni e viene spesso rimproverato, anche pubblicamente, da Steven Gerard, che gli chiede più impegno.  

Mario rappresenta uno dei talenti più nitidi e lampanti degli ultimi 15 anni ma purtroppo non ha ancora capito che per raggiungere grandi risultati sono molto importanti l'abnegazione e l'impegno e che ovviamente è umano commettere errori ma bisogna trovare la forza e la maturità di ammettere di aver sbagliato e fare di tutto per porre rimedio. 

Balotelli è ancora in tempo per dimostrare a tutti quanto vale e sicuramente i tantissimi appassionati di calcio sarebbero davvero felici di veder finalmente espresso il gigantesco talento di Mario!


Antonio Cassano lascia il Parma: "Basta prese in giro"

E' finita con una rescissione del contratto l'avventura di Antonio Cassano al Parma. L'attaccante barese ha deciso infatti di lasciare il club emiliano ed ora è libero di firmare con qualsiasi squadra sarà libero di firmare per un'altra squadra. 






Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *