Arnold Schwarzenegger diventa cittadino onorario di Ollolai!

Molto presto Arnold Schwarzenegger diventerà a breve cittadino onorario di Ollolai (Provincia di Nuoro). 


Detta così può sembrare una bufala ma vi assicuriamo che è tutto vero! Com'è possibile che Schwarzenegger sia in qualche modo legato al piccolo paesino sardo? E' presto detto: L'ex governatore della California è un amico di vecchissima data di Franco Colombu, che per chi non lo conoscesse è un culturista, attore powerlifter, weightlifter e pugile italiano vincitore, per 2 volte, del titolo di Mister Olympia e grazie a questo sport ha conosciuto Schwarzy nel periodo in cui l'attore praticava il culturismo a livello professionistico. 


L'attore americano dovrebbe tornare in Sardegna, a cui ha già fatto visita diverse volte, a fine Agosto, infatti la data della cerimonia è stata fissata per il 26 Agosto, giorno in cui si chiuderanno le celebrazioni in onore di San Bartolomeo, personaggio molto caro ad Ollolai. 

Il sindaco del paese, Efisio Arbau si è detto molto entusiasta dell'evento e ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Sarà l’occasione per rendere omaggio, oltre che ad Arnold Schwarzenegger, anche a un grande uomo come il nostro concittadino Franco Columbu, che rappresenta tutti coloro che sono emigrati dalla Sardegna e che ce l’hanno fatta. Un orgoglio per tutta la nostra comunità".


I Rom? Facciamo chiarezza e sfatiamo dei falsi miti

È un termine che in Italia, nell'ultimo periodo viene usato spesso, ma, alzino la mano tutti coloro che sanno il significato della parola ROM. Non stiamo parlando di informatica e no, non ha segnato Francesco Totti.


Le segnalazioni della Cimice: Anime Eterne di Lina Giudetti

Titolo: Anime Eterne

Autrice: Lina Giudetti

Casa Editrice: Lettere Animate

Genere: Horror romantico

Pubblicato: 5 giugno 2015

Codice isbn: 978-88-6882-489-1

Prezzo ebook: €2.49









SINOSSI

Romania, XV secolo.
Il principe Vlad ?epe? Dracula III detto l’Impalatore, regna nella Valacchia e da tempo combatte per mantenere l’ordine politico e religioso della sua terra, ma non tutti approvano i suoi metodi estremi. Soprattutto il suo nipote prediletto Stefan, avendo un cuore puro e pacifista, ritiene le sue leggi eccessivamente severe e non appena ha la possibilità di diventare re perché Vlad viene rinchiuso per anni in prigione a causa di un complotto politico, riforma ogni legge abolendo perfino la pena di morte per impalazione… al suo ritorno però Vlad non è più lo stesso di un tempo. La guerra e la morte della prima moglie lo hanno incattivito così tanto da avergli fatto scegliere di diventare un demonio. Vlad rinchiude Stefan nei sotterranei del suo castello e solo quando si ammala di tubercolosi ha dei rimorsi e tenta di salvarlo trasformandolo in quello che è lui: un vampiro, ma prima che la metamorfosi si completi, Stefan si uccide. Sua moglie Serafine impazzisce dal dolore e si uccide anch’ella e questa tragica serie di eventi, causa che una maledizione incomba sulle loro anime che si ritroveranno a vivere reincarnandosi in altri luoghi, in altri tempi e in circostanze molto avverse. Cosa succede infatti quando un figlio della luce diventa un figlio delle tenebre generando un karma che lo condanna alla maledizione della giovinezza eterna? Lei è bella, innocente e umana… lui è affascinante, tenebroso ed è un vampiro… un vampiro sul quale vengono diffuse molte leggende orribili… nella sua ultima incarnazione lei è tormentata da alcuni incubi ricorrenti di cui neppure suo fratello che è uno psichiatra, riesce a comprendere la provenienza; incubi che le mostrano come un’ossessione, gli squarci più significativi delle sue vite precedenti affinché si renda conto di essere tornata dal passato per riequilibrare il karma molto doloroso generatosi tra lei e il suo antico amore Stefan. Sono ormai fatalmente diversi, eppure così fatalmente innamorati…
Viene così compiuto in questa storia un lunghissimo viaggio dalla Romania medievale all’America degli anni ’50 e dall’Inghilterra degli anni ’90 fino di nuovo al regno di Dracula e al suo castello rumeno che nasconde una serie di segreti agghiaccianti…
Una storia di amanti e rinnegati e di spettri, demoni ed eroi questa che mostra la figura del vampiro in maniera atipica e diversa rispetto a come l’han spesso mostrata le antiche leggende…

Link per l'acquisto: 



Il Cartaceo sarà nei prossimi mesi disponibile su tutti gli store online e ordinabile in tutti i punti vendita Mondadori e Feltrinelli.

Sito ufficiale: clicca qui

BREVE ESTRATTO
"Lei adesso sapeva che i suoi sogni sulla Romania, su Stefan e su Serafine, non erano affatto una coincidenza. Le avevano da sempre voluto riportare alle mente i frammenti di una vita passata. Quei nomi rivelati dal suo subconscio erano dunque reali e non onirici. Appartenevano a personaggi esistiti nelle medesime situazioni e contesti storici nei quali li aveva sognati.
Stefan così simile a Vernon, Edwina così simile a Serafine e lei così simile a entrambe…
Cosa poteva significare tutto questo? Con cosa aveva a che fare?
Le anime sono eterne, pensò in quei momenti, non possono mai morire, ma tornare a vivere in altri corpi di carne e ossa perché gli sia concessa l’opportunità di riparare agli errori commessi nelle precedenti esistenze…"
Biografia dell'autrice
Nata a Taranto sotto il segno del leone, inizia a scrivere all'età di quattordici anni coltivando la sua passione per la scrittura fino a oggi senza mai abbandonarla. Si ritiene una sognatrice nata e fantasiosa quanto basta per prediligere le materie creative. Appassionata soprattutto di cinema, teatro e arte grafica oltre che di scrittura e lettura naturalmente, si è di recente avventurata nel mondo del web design conseguendo il certificato ECDL per lavorare come libera professionista.  Gli scrittori che da sempre le piacciono e stimolano la sua immaginazione sono Gaston Leroux, Anne Rice, Stephen King, Clive Cussler e Bertrice Small, ma ama leggere molto anche quanto scritto da Oscar Wilde, Platone, Origene e Ovidio (Le "Metamorfosi" in modo particolare). Quanto alla poesia, ha sempre amato lo stile e le opere di Charles Baudelaire e simili. Da bambina invece adorava leggere le fiabe di Hans Christian Andersen. I libri che hanno in qualche modo segnato la sua vita sono "Il fantasma dell'opera" di Gaston Leroux e "La piccola principessa" di Frances Hodgson Burnett. Quanto al mondo del cinema, trova i suoi alter ego in Tim Burton e Sam Raimi, autori per lei "sacri" e anche sue grandi fonti d'ispirazione.


Arriva il copri-ano per il vostro gatto #Nonpossiamofarcela

Molte persone considerano il proprio animale domestico come un figlio da curare e trattare nello stesso identico modo con cui si ha a che fare con un/a bambino/a. Tutto questo conduce a vedere sempre più animali sfoggiare un vestitino, una particolare tosatura, pelo tinto, giubbotti e quant'altro. 
In tutto questo delirio arriva un accessorio abbastanza inquietante: il copri-ano per gatti.


Fangirl di Twilight, sposa la sagoma di Robert Pattinson

Nel mondo esistono tantissime ragazze che sono tutt'ora innamorate del protagonista di Twilight Edward Cullen, interpretato da Robert Pattinson. Non da meno, la venticinquenne Lauren Adkins che ha trasformato il suo essere fangirl in un vero sogno d'amore, infatti è riuscita a sposare Edward! Per essere precisi ha sposato una sagoma di cartone che lo riproduce ed attualmente vive con la sagoma, e ci esce perfino a cena insieme.

La ragazza dichiara che la sua ossessione per le storie romantiche è nata in tenerissima età: “Ho guardato la versione Disney di Biancaneve ed i Sette Nani e di Cenerentola finché le cassette non si sono consumate” ma quando è diventata più grande le sue attenzioni si sono spostate in direzione Twilight.
Era diversa da tutte le storie d’amore che avessi visto prima. Dopotutto, il protagonista principale poteva tanto succhiarti il sangue che aprire la porta come un cavaliere. Sono stata rapita” dichiara la ragazza.
Quando ha visto in un negozio la sagoma di Edward ha deciso immediatamente di comprarla, pensando che poteva diventare il suo fidanzato: “I ragazzi con cui mi vedevo prima erano tanto insulsi che tanto valeva stare con una sagoma di cartone”, spiega Lauren.
Lo scorso anno, il grande passo: Lauren ovviamente ha voluto una cerimonia di matrimonio ufficiale con tanto di ricevimento per una cinquantina di invitati, celebrata nella sua città, Las Vegas.
 “La gente pensa che sia pazza, ma sono più felice di molti altri neo-sposi” ha dichiarato orgogliosa.


Le segnalazioni della Cimice: Un cuore a metà di Silvia Maira

Titolo: Un cuore a metà

Autore: Silvia Maira

Editore: Lettere Animate

Formato: e-book

Data di Uscita 27 maggio 2015

Pagine 432

Prezzo 3,49 ( ma per ora si trova a 0,99 perché partecipa al Lettere Animate Summer)
Genere romance








Aida Leone è una trentenne siciliana, agente immobiliare con una famiglia normale e un’amica di vecchia data, Mila, il cui legame è più forte di un vincolo di sangue.
All’improvviso, in un freddo giorno di dicembre, la sua vita tranquilla viene sconvolta dall’incontro con Ruggero Serravalle, facoltoso e affascinante imprenditore romano, trent’anni più grande di lei.
Tra i due scoppia una passione forte e travolgente, che sembra superare ogni ostacolo, sociale e generazionale. Ruggero si troverà ad affrontare la famiglia di Aida: le perplessità di papà Pietro, che ha la sua stessa età e di mamma Lucia, che avevano immaginato al fianco della loro figlia un uomo più giovane. Aida, dal canto suo, si scontrerà con l’anziana madre di Ruggero, una donna di ottanta anni dal carattere forte e volitivo, che ha un forte ascendente sul figlio e che vive nel ricordo della moglie di Ruggero, deceduta qualche anno prima, a cui la donna era molto affezionata.
Può un amore e un’attrazione così forte superare tutte le difficoltà?
Il destino sembra complicare ulteriormente le cose quando, nella vita di Aida, compare una nuova persona, Johnny, un musicista, poco più grande di lei, allegro e spensierato, che se ne innamorerà perdutamente e proverà a far breccia nel suo cuore, nonostante l’ingombrante presenza di Ruggero, con la sola ricchezza di cui dispone: la musica.
Un cuore a metà” è un romanzo ricco di emozioni, un ricamo di sentimenti che mira ad arrivare dritto al cuore del lettore, una storia vissuta tra due paesi della Sicilia, Marina di Scimeca e Fontanabella, i cui nomi sono di pura invenzione, e Roma.
Una storia ricca di colpi di scena, con un finale rassicurante, ma non scontato.


“UN CUORE A META’ ” si rivolge al lettore che vuole emozionarsi e viaggiare con la mente grazie alla forza trainante della lettura, si rivolge a chi crede che esista ancora un sentimento vero come l’amicizia, che l’amore vero va vissuto sempre e comunque. Si rivolge a chi sa emozionarsi davanti ad un tramonto sul mare e a chi subisce l’innegabile fascino di Roma.

Link per l'acquisto: 


Pagina Facebook del libro: clicca qui

Di seguito potrete il bellissimo Booktrailer di questo libro



BREVE ESTRATTO
"L’aria continuava a essere pungente in quel giovedì di metà aprile. Johnny stava accompagnando Aida a casa, ma decise di fare una piccola deviazione e portarla a Ponte Milvio. Fermò la Vespa e scese.
“Questo è il famoso ponte dei lucchetti degli innamorati”, le disse.
Aida si tolse il casco e si avvicinò al parapetto....
“Guarda Roma, da qui è bellissima”, le disse Johnny.
“Non ti ho detto perché sono venuta da te”, gli disse Aida.
“Io non lo voglio sapere, mi basta solo che tu sia venuta.”
“Johnny…è bellissimo tutto quello che mi dici e speciale quello che mi hai fatto vivere questa settimana, ma non sono io la ragazza giusta per te, forse in un altro momento o in un’altra vita, ma non adesso”, gli disse con tutta la dolcezza e la sincerità di cui era capace.
“Questo lascialo giudicare a me. Ci potrebbero essere mille ragioni per dimostrare che io e tu siamo fatti l’uno per l’altra se solo…”
Aida non gli fece finire la frase. “Se solo non ci fosse Ruggero? Ma lui c’è ed è una parte importante della mia vita.” "
Biografia dell'autrice
Silvia Maira vive a Marsala, è sposata ed è mamma. Si è diplomata al liceo classico Giovanni XXIII della sua città. Ha coltivato la passione per la lettura fin da piccola, leggendo molti classici della letteratura per ragazzi, come Il piccolo lord, Piccole donne, La capanna dello zio Tom, Il giro del mondo in 80 giorni, I pattini d’argento e molti altri. Grazie agli studi classici si appassiona alla lettura di Cicerone e al suo stile, alle Bucoliche di Virgilio, alle commedie di Aristofane e alla lettura dell’Apologia di Socrate, scritta da Platone. Nel panorama della letteratura italiana, ama Leopardi, Verga e Pirandello. La passione per il romance si sviluppa grazie alle letture dei libri di Sveva Casati Modignani e di Nicholas Sparks, dei quali ha letto gran parte dei romanzi.
La passione per la lettura unitamente a quella per la scrittura l’ha portata in passato a collaborare con un giornale locale scrivendo articoli sulla realtà della sua città.
“Un cuore a metà” è il sunto delle sue passioni, quella per la scrittura, per la lettura e per la musica.
Ama scrivere ascoltando le eleganti melodie del maestro Morricone, ma il suo libro ha tratto ispirazione anche dalle canzoni di Gino Paoli, Claudio Baglioni, Antonello Venditti e Mina.Il suo film preferito è Nuovo Cinema Paradiso.










Come sono diventati? La Famiglia Kyle!

All'inizio degli anni 2000 arrivò in televisione una sitcom che in poco tempo si ritagliò un grandissimo spazio all'interno dei palinsesti di tutto il mondo: La famiglia Kyle in Tutto in Famiglia!



Ecco come erano e come sono diventati i protagonisti di questa divertente famiglia.


L'angolo di Tommy: Viaggio nella mente di un Killer

Ciao a tutti dal vostro Tommy e benvenuti nel mio angolo!

Avete mai avuto a che fare con un Killer?! 

Mi auguro per tutti voi e per la vostra incolumità di no ma è bene capire come passa nella mente di un Killer e cosa lo porta ad accendere quell'istinto omicida che è l'input per commettere un delitto.
In questa prima puntata, ci limiteremo ad osservare, come si comporta un serial killer nell'approcciare con la propria vittima.

Buona visione!



Abbiamo avuto modo di osservare come si muove in un'irruzione domestica e come riesce a sottomettere la propria vittima utilizzando la fedele arma da fuoco.

Nella prossima puntata vedremo come sparire nella notte senza lasciare traccia..

Al prossimo appuntamento col vostro Tommy!


Le recensioni della Cimice: Il Fidanzato di mia sorella

Avete voglia di gustarvi una bella e poco impegnata commedia? 

Il fidanzato di mia sorella è la più classica delle commedie romantiche che vede protagonista Pierce Brosnan e Salma Hayek autori di un'interpretazione molto buona . Di contro vediamo la bellissima Jessica Alba e Ben McKenzie (Ryan Atwood di The O.C.) che fanno quasi da comparse e bellezza fisica a parte, non reggono il confronto con gli attori nominati in precedenza.


Il film racconta la vicenda di Richard Haig (Brosnan), un professore universitario che lavora a Cambridge ed insegna letteratura Romantica, che s’innamora di una provocante studentessa, Kate (Alba) e dopo che la ragazza gli comunica di essere incinta, decide di seguirla a Los Angeles per crescere il loro bambino negli Stati Uniti


Come nelle migliori commedia, arriva la sorella di Kate, Olivia (Hayek),editrice con il sogno di diventare scrittrice che entra subito in sintonia con RichardKate però capisce di non essere più innamorata del marito e allora lo molla per mettersi con il collega Brian (McKenzie) e tutti e tre si ritrovano a convivere sotto lo stesso tetto per il bene del piccolo Jake


La vita procede tranquilla fra gli alti e bassi dei protagonisti fino a quando Olivia e Richard vanno a letto insieme e Kate, dopo averlo scoperto, si rifiuta di parlare in favore dell’ex marito durante la sua udienza per ottenere la green card: e di conseguenza Richard è costretto a tornare in Inghilterra. Ma ovviamente come in tutte le commedie romantiche il lieto fine è dietro l’angolo.

Si tratta di una commedia molto tranquilla a tratti anche molto divertente, capace di far riflettere sui valori che costituiscono la vita giornaliera e sopratutto i rapporti che si creano.







Essence presenta a Settembre e Ottobre 2015 la nuova trend edition "Urbaniced"


Piste da skate, campi da basket e zone relax, ogni città ne ha almeno uno: luoghi per stare insieme agli amici e divertirsi. La nuova trend edition “urbaniced” di essence irrompe a settembre e ottobre 2015 in questi luoghi unici! Ispirata allo “street style”, questa trend edition offre un assortimento di colori contrastanti, dai più audaci come il rosa, il fucsia e il blu ai più scuri come il grigio, il fango e il nero. Come sempre non mancano i must-have: l’ombretto dalla texture increspata, il blush con motivo decorativo a splash, il lucidalabbra in crema con il piccolo applicatore. E per evocare lo stile urban, due diverse fragranze: “like an uptown girl” dagli accenti floreali e “like a downtown girl” dalle note sensuali. Urbaniced: urban and nice … con essence!


essence urbaniced – ombretto occhi
Street art! La texture metallizzata dell’ombretto con motivo in stile “asfalto” richiama lo street style donando agli occhi un finish intenso in tre colori trendy: argento, rosa e grigio scuro. Disponibile nelle versioni: #01 city girls rule!, #02 the happy direction e #03 for city-kittys only!. Prezzo: 2,49€*.
essence urbaniced – eyeliner occhi 
Get inked! La formula resistente all’acqua nero assoluto assicura un perfetto make-up occhi. Sia che desideri una linea sottile sia più spessa i tuoi occhi non passeranno di certo inosservati. Diponibile nella versione: #01 for city-kittys only!. Prezzo: 3,59€*.



essence urbaniced – lucidalabbra in crema 
Urban lips. Il lucidalabbra in crema nei colori rosa e fucsia dona alle labbra un meraviglioso finish matt. Il pennellino applicatore permette una stesura accurata e il pratico formato nell’astuccio richiudibile lo rende ideale per la borsetta. Disponibile nelle versioni: #01 go for a stroll e #02 turn heads, baby!. Prezzo: 3,59€*.



essence urbaniced – blush viso 
Freestyle. Il blush dalla texture delicata è davvero unico grazie alla superficie decorata con motivo “splash”. Il fucsia intenso si fonde perfettamente al rosa per regalare un incarnato radioso. Disponibile nella versione: #01 the sunny side of the street. Prezzo: 3,79€*.



essence urbaniced – illuminante viso 
Funky street! La delicata texture in polvere dell’illuminante ha una brossatura a rilievo in 3D. Semplice da stendere, dona riflessi metallizzati rosati straordinari. Disponibile nella versione: #01 the happy direction. Prezzo: 4,19€*.



essence urbaniced – smalto unghie 
Colourful city. Quattro differenti colori a lunga durata per adattarsi perfettamente al mood della giornata. La gamma propone nuovi colori come il kaki, il fucsia, il rosa e l’argento dal finish metallizzato. Disponibile nelle versioni: #01 freak out!, #02 turn heads, baby!, #03 fun and the city e #04 city girls rule!. Prezzo: 2,29€*. 




essence urbaniced – smalto unghie top coat ad effetti speciali 
NAILborhood… Il top coat contiene fiocchi brillanti fucsia, rosa, bianchi e neri per unghie che non passano inosservate. Creativo e personale come i graffiti per uno street style inimitabile! Disponibile nella versione: #01 be my town homie!. Prezzo: 2,49€*. 


essence urbaniced – profumo like an uptown girl 
Classy! Brioso, frizzante ed esuberante: perfetto per le ragazze dell’uptown che si dirigono a Central Park! Le note di testa sono fruttate grazie all’arancia, al tangerino, all’ananas e al mango; note di cuore floreali a base di rosa, fresia, gelsomino e fior di loto; note di fondo esotiche e aromatiche grazie a cedro, legno di sandalo, muschio e vaniglia. “Like an uptown girl” è divertente e dona il buon umore. Disponibile nel formato da 10 ml. Prezzo: 3,79€*. 



essence urbaniced – profumo like a downtown girl 
Up-to-date! Fresco, moderno e audace, proprio come le trendsetter che amano la movida vibrante ed eccitante di Times Square! Note di testa a base di tangerino, ribes e uva; note di cuore a base di peonia, lampone e mela candita: note di fondo a base di caramello, muschio, vaniglia e semi di tonka. Una autentica sensazione di libertà! Disponibile nel formato da 10 ml. Prezzo: 3,79€*.

Scegliete il vostro stile e siate meravigliose!


Storie di talenti inespressi: Mario Balotelli

Inauguriamo questa nuova rubrica parlando di uno dei talenti più cristallini degli ultimi anni ma che per vari motivi non è ancora riuscito ad esprimere tutto il proprio valore: Mario Balotelli!




Mario Barwuah è nato a Palermo il 12 Agosto 1990 da Thomas e Rose BarwuahNei primi anni della sua vita Mario è soggetto ad alcuni problemi di salute che lo costringono a sottoporsi a varie operazioni. 

I gravi, se pur contenuti, problemi di salute del piccolo Mario e le difficoltà economiche di cui è soggetta la famiglia spingono i Barwuah a richiedere l'intervento dei servizi sociali, che raccomandano l'affido familiare. Mario Barwuah diventa così Mario Balotelli e successivamente accuserà poi i Barwuah di averlo abbandonato per poi rifarsi vivi quando è diventato un calciatore famoso. 

La carriera di Mario, dopo aver giocato in serie minori, inizia nel Lumezzane in cui dopo aver giocato nelle giovanili, esordisce a quindici anni con la prima squadra in Serie C1 nell'incontro Padova-Lumezzane.




Successivamente passa all'Inter dove, dopo aver giocato nella Primavera, esordisce in Serie A in Cagliari - Inter al posto di Suazo. In nerazzurro segna 20 goal in 59 presenze ma il suo carattere difficile da gestire crea molti grattacapi a Mancini prima e Mourinho poi. 




Concluso l'anno del Triplete, in cui, si l'Inter vince tutto ma Mario si rende protagonista di alcuni gesti molto discutibili come nella semifinale di Champions League contro il Barcellona, sostituito, lancia la maglia per terra, dimostrando per altro assenza di attaccamento alla maglia. 




Viene così ceduto al Manchester City per 28 milioni di Euro e ritrova Roberto Mancini e l'inizio sembra molto promettente infatti va subito in gol nella prima presenza assoluta e delizia il pubblico con giocate e goal degni di nota. La caduta però è sempre dietro l'angolo e purtroppo anche in Inghilterra, Mario si rende protagonista di vari atteggiamenti che minano il rapporto con la dirigenza, allenatore e compagni e nel 2012 torna in Italia per giocare con la maglia del Milan.




Arriva a Milano come una star, accolto dai tifosi rossoneri e snobbato da quelli nerazzurri e l'inizio in rossonero sembra incoraggiante con la doppietta realizzata al suo esordio contro l'Udinese che fanno ben sperare per la ritrovata integrità del ragazzo ma l'oblio lo richiama inesorabile ed infatti viene squalificato per tre giornate a seguito di un'espressione ingiuriosa rivolta nei confronti dell'arbitro di porta Daniele Doveri al termine della gara Fiorentina-Milan ma nonostante questo Balotelli chiude la stagione con 12 reti in 13 presenze e permette alla squadra di qualificarsi ai preliminari di Champions. La seconda stagione di Mario al Milan si apre molto bene con la rete segnata al Psv Eindoven nei preliminari di Champions ma a parte quel gol non riesce a dare un contribuito importante alla squadra nel corso della stagione. 



Il 25 agosto 2014 Balotelli passa al Liverpool ma a parte qualche giocata non riesce a legare con i compagni e viene spesso rimproverato, anche pubblicamente, da Steven Gerard, che gli chiede più impegno.  

Mario rappresenta uno dei talenti più nitidi e lampanti degli ultimi 15 anni ma purtroppo non ha ancora capito che per raggiungere grandi risultati sono molto importanti l'abnegazione e l'impegno e che ovviamente è umano commettere errori ma bisogna trovare la forza e la maturità di ammettere di aver sbagliato e fare di tutto per porre rimedio. 

Balotelli è ancora in tempo per dimostrare a tutti quanto vale e sicuramente i tantissimi appassionati di calcio sarebbero davvero felici di veder finalmente espresso il gigantesco talento di Mario!


Le recensioni della Cimice: Il Ragazzo della porta accanto

Sentivate la mancanza di Jennifer Lopez sul grande schermo? Se la risposta è sì allora dovete correre al cinema per "IL RAGAZZO DELLA PORTA ACCANTO!



La trama di questo film racconta le vicende di Claire (interpretata da Jlo), insegnante di lettere, moglie e madre di famiglia che attraversa un periodo burrascoso del proprio matrimonio e si prodiga per non far pesare tutto questo su suo figlio (Ian Nelson).

Ciononostante la donna vive nella frustrazione per un rapporto familiare complicato. In tutto questo entra in scena Noah (Ryan Guzman), giovanissimo vicino di casa che porterà la donna ad avere un rapporto sessuale ma che l'essersi concessa, diventerà per lei un vero e proprio incubo.


Noah infatti è uno stalker pericoloso, che tormentato dal ricordo di quella notte di passione, non vuole rinunciare all'idea di non avere Claire nella propria vita e non sopporta l'idea che la donna si rimetta insieme a suo marito (John Corbett).

Un film in cui ovviamente gli occhi sono puntati su JLo che, per la prima volta nella propria carriera cinematografica, si cimenta in una parte drammatica condita da vestitini succinti che tengono gli spettatori incollati allo schermo (per le abilità recitative della Lopez? Forse..) Se invece siete dolci fanciulle apprezzerete sicuramente i muscoli ed il corpo dello stalker Noah, ma come si dice, anche l'occhio vuole la sua parte no? 


La storia, che parte da una buona idea, si presenta banale e con pochissimi veri colpi di scena ma è possibile farsi quattro risate con le battute a doppio senso che i due si scambiano di tanto in tanto durante il film.


Sei un blogger? Si, ma non lavoro gratis

Intendo affrontare un argomento che starà sicuramente molto a cuore a tutti coloro si trovano in questa situazione, che poi mi riguarda molto da vicino.


Il mondo di Sofia Viscardi

Ciao a tutti ragazzi!

Bentrovati al consueto appuntamento con l'angolo di Tommy!

Navigando in rete, mi sono imbattuto in un personaggio che sta spopolando sia su Youtube che su tutti gli altri Social network.

Sto parlando di Sofia Viscardi!




Per chi non sapeste di chi si tratta, bisogna dire che Sofia è una ragazza di 17 anni che vive a Milano e ha un canale Youtube aperto dal 2011 ma che nell'ultimo anno ha raggiunto quote di pubblico molto importanti arrivando ad ottenere 263.792 iscritti, oltre a tantissimi followers in tutti i social network in cui è iscritta come Facebook, Twitter e Instagram.

Ma cosa per quale motivo Sofia è diventata così popolare?




E' una domanda che anche io mi son posto e guardando i suoi video (girati e montati da lei stessa) mi sono reso conto che in tutte le sue produzioni video, racconta solamente il proprio mondo, cercando di coinvolgere tutti i suoi fan che lei definisce amici, in quanto la parola fan non le piace proprio proprio.




Tutti i suoi video trattano argomenti che lei vive in prima persona come l'ossessione di essere una fangirl oppure cosa fare per convincere i propri genitori o ancora come comunicare un brutto voto preso a scuola.

Ultimamente, ha aperto anche un secondo canale in cui carica quasi esclusivamente solo vlogs che gira mentre vive la sua vita insieme ai suoi amici e lo fa per far vivere ai suoi tantissimi followers la bellezza e spensieratezza della propria quotidianità. 




Grazie al suo carattere estroverso, la Viscardi è riuscita a ritagliarsi una grande fetta su Youtube Italia e tutto questo ha fatto si che potesse stringere amicizie importanti con Youtube del calibro dei The Show e spesso e volentieri si cimentano in video collaborativi che tra l'altro il pubblico, basandosi sui numeri prodotti, adora ed è arrivata ad intervistare personaggi importanti come La Pina e Roberto Saviano e grazie a quest'ultimo, il pubblico ha potuto conoscere quanto la ragazza sappia trattare argomenti molto seri e delicati.

Sofia Viscardi è l'esempio lampante di quanto sia importante seguire le proprie passioni rimanendo in ogni caso se stessi e come lei ripete sempre, se si ha un sogno bisogna portarlo avanti non ascoltando le persone che denigrano quello che si fa perché saranno le prime a rodersi il fegato per il vostro successo.





Samantha Cristoforetti nominata Cavaliere di Gran Croce!

Da oggi La Repubblica Italiana ha un nuovo Cavaliere di Gran Croce.


Infatti questa mattina Samantha CristoforettiCapitano dell'Aeronautica, reduce dalla missione sulla Stazione orbitante internazionale ha ricevuto l'onorificenza dal Presidente Sergio Mattarella.
Il riconoscimento che ha ricevuto AstroSamantha è una delle massime benemerenze conferite dallo Stato italiano alle persone che portando avanti il proprio mestiere si sono particolarmente distinte dando lustro alla Nazione, diventando un orgoglio per tutto il paese.
Non possiamo che fare le nostre congratulazioni a Samantha per questo grande riconoscimento!


Le recensioni della Cimice: Spy

Vi ricordate quei film che trattavano l'argomento spionaggio come James Bond ed affini?

Ok, dimenticateli in quanto oggi parliamo di un film molto divertente ma assolutamente controcorrente: Spy!



La protagonista di questo film è Susan Cooper (Melissa McCarthyuna quarantenne, panciona, goffa e immensamente innamorata del collega molto affascinante (Jude Law)Susan è un'agente della CIA, ma il suo lavoro è aiutare, attraverso il computer in un ufficio, il collega impegnato sul campo, fornendo indicazioni per compiere le missioni assegnate. 
Insomma, la classica impiegata che si trova, per un incredibile serie d'eventi a dover entrare in azione in prima persona.



La donna si ritrova così a dover sempre cambiare identità e viaggiare in capo al mondo per portare a termine la missione ma oltre a doversi guardare le spalle dai nemici di turno, deve fare i conti con un irascibile collega (Jason Statham) che non accetta che la CIA abbia assegnato ad un'impiegata una missione così delicata.



Il film si presenta molto divertente e con un'autoironia da parte di tutti gli attori che porta lo spettatore a trascorrere ore spensierate e di divertimento in compagnia di improbabili spie e criminali molto discutibili e bizzarri.



Si tratta di una produzione che ricalca benissimo il genere delle commedie demenziali che probabilmente rappresenta il più divertente della sessione estiva e porta all'azione una donna, cicciotta, di mezza età, buffa e goffa, ma assolutamente simpatica, esplosiva e molto brava nel far ricordo a tutta la propria tempra, coraggio ed incredibili abilità atletiche. 

Assolutamente consigliato..non perdetevelo!


Le recensioni della Cimice: Babadook

Avete per caso paura dell'uomo nero?
Se la risposta è si dovete per forza vedere Babadook, un film horror diretto da Jeniffer Kent.
Ci troviamo davanti ad una storia che racconta la storia di Amelia, una donna rimasta vedova in uno sfortunato incidente che ha visto la morte del marito mentre si recavano in ospedale a partorire il piccolo Samuel.
Rimasti soli, mamma e figlio vivono insieme ma la donna è molto depressa e deve avere a che fare con Samuel, bambino di 6 anni che trascorre le giornate costruendo balestre, catapulte e trappole per combattere i mostri.
Il bambino però ha dei comportamenti molto violenti e ha seri problemi di socializzazione e la vita dei due è molto complicata e li porterà lentamente ad isolarsi dal resto del mondo.
The Babadook di Jennifer Kent

La complicata situazione si aggrava nel momento in cui Sam scopre che nella libreria della sua cameretta sua è presente un macabro libro dal titolo MISTER BABADOOK, che al suo interno, riporta immagini inquietanti ed è tutto, tranne che un libro da leggere ai bambini prima di andare a letto. 
La mamma ignara del potere contenuto nel libro, lo legge a Samuel, ed è l'inizio dell'incubo in quanto in casa si verificano strani fenomeni e Amelia, subisce una trasformazione che metterà a dura prova la sua vita e quella di Samuel.
The Babadook di Jennifer Kent
 
Esaminando questo film, occorre subito specificare che non si tratta di un horror ma bensì di un dramma vissuto a livello psicologico che verte sulla mancata elaborazione del lutto per la morte del marito di Amelia. Durante il film non succede mai niente di veramente pauroso, ma accadono situazioni ed eventi che portano lo spettatore in un turbinio d'ansia e di angoscia interiore.
E' tutto studiato per portare alla luce le paure che tutti noi abbiamo avuto da bambini, ovvero dell'uomo nero nascosto sotto il letto o nell'armadio.
Ad alcuni può sembrare banale ma è proprio questo a rendere il film così inquietante e carico di tensione, prendere spunto da un qualcosa di semplice e di cui tutti abbiamo avuto paura.
The Babadook di Jennifer Kent

Alcuni potrebbero trovare questo film molto lento, di fatto lo è, ma la sua lentezza è carica di una tensione narrativa tale da rendere ancora più esplosivi i momenti di suspance, da non considerare horror, ovviamente.


Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *